L'ALBERGO PIÙ ANTICO DEL MONDO: Yamanashi

Updated: Jun 23

GESTITO DALLA STESSA FAMIGLIA PER PIÙ DI 1300 ANNI.


Oggi voglio presentarvi un Guinness dei primati tutto giapponese, l'albergo più antico del mondo!

Sembra strano che si trovi proprio in Giappone, sappiamo tutti che gli edifici giapponesi non sono molto noti per la loro resistenza nel tempo, a parte qualche tempio che viene rigorosamente restaurato.

Il nostro amatissimo Giappone è un paese innovativo, sempre pronto a buttare giù l'antico per far spazio all'avanguardia, alla tecnologia.

Nel Sicomoro in Giappone abbiamo un ramo dedicato all'architettura con un architetto giapponese → Sicomoro Design e vi posso assicurare che frasi come ''costa meno buttarlo giù e farne uno nuovo'' o ''non vale la pena spendere soldi per edifici antichi'' sono all'ordine del giorno.

Anche in un paese come questo c'è un'eccezione.


Prima di continuare però, vorrei invitarti a seguire la nostra pagina Facebook, per tantissime altre curiosità e informazioni sul Giappone! → Centro Culturale Italia Giappone ''Sicomoro''


Vi presento il ''NISHIYAMA ONSEN KEIUNKAN'' L'ALBERGO PIÙ ANTICO DEL MONDO.


Nell'anno 705 una piccola azienda familiare situata a Hayakawa, inizia il suo viaggio, ignara che un giorno sarebbe diventata la più antica del mondo.

Situata nella prefettura di Yamanashi, in una bellissima città di montagna di 1.200 abitanti, Nishiyama Onsen Keiunkan è considerata la struttura alberghiera più antica del mondo, ed è stata quindi riconosciuta nel 2011, quando ha ricevuto il Guinness Record per la sua comprovata longevità.


Ma l'età della struttura non è l'unica particolarità, c'è anche il fattore sorpresa e cioè che è stata gestita per più di 1300 anni dalla stessa famiglia, quella piccola famiglia che iniziò nel lontano 705 con il suo fondatore Fujiwara Mahito e con un totale di 52 generazioni. (numeri del 2021, data di pubblicazione di questo articolo)



In più di 13 secoli ha accolto qualsiasi tipo di ospiti,

incluso Tokugawa Ieyasu, considerato l'unificatore del Giappone.

Nel corso di più di 13 secoli di storia Nishiyama Onsen Keiunkan ha avuto innumerevoli ospiti, alcuni dei quali particolarmente illustri come politici, comandanti militari e persino imperatori, oltre a Tokugawa Ieyasu, fondatore della terza e ultima dinastia dello shogunato giapponese e unificatore del Giappone, che veniva al richiamo delle famose sorgenti termali.

Inoltre, il ruolo dell'hotel termale fu molto importante durante le diverse guerre dinastiche, poiché era il luogo in cui gli ufficiali imperiali e anche i famosi e temuti guerrieri samurai si recavano per riprendersi dalle loro ferite di guerra.



Un ambiente idilliaco.

La struttura dispone di quattro pozzi che alimentano le acque di una sorgente termale

La struttura, a 150 chilometri da Tokyo, dispone di una propria sorgente termale che scorre liberamente senza interruzioni e oggi è un luogo di incontro per molti clienti provenienti da tutto il mondo che cercano la pace del luogo e le proprietà medicinali delle sue acque.

Completamente ristrutturato negli anni '90, dispone di 37 camere; le suite più grandi possono ospitare fino a 7 persone e le camere più lussuose hanno una vasca idromassaggio privata all'aperto.

Tutte dispongono dei migliori comfort e godono di una vista meravigliosa sul sacro monte giapponese, il Monte Fuji.

Molti ospiti chiedono espressamente di soggiornare nella Sukiya-Zukuri, la suite che dispone di un punto di osservazione telescopico.


Stile Zen e cucina tradizionale

Le camere sono progettate nel semplice ma elegante stile Zen caratteristico dell'architettura giapponese, per la quale lo spazio, l'armonia e l'equilibrio sono essenziali.

La maggior parte dispone di una spaziosa area tatami in legno massello, con antichi dipinti tradizionali giapponesi.

Inoltre, tutte le sistemazioni dispongono di bagni e docce con acqua a flusso libero direttamente dalla sorgente.


È importante sottolineare che, sebbene nel corso dei secoli ogni generazione abbia apportato miglioramenti alle strutture dell'hotel, lo spazio è riuscito a mantenere il suo stile e atmosfera storici e tradizionali.


Chi ama la raffinata cucina giapponese è fortunato, in quanto il ristorante utilizza prodotti e ingredienti delle montagne e dei fiumi vicini per offrire una sofisticata cucina giapponese: Nabemono (cucina giapponese in pentola cotta direttamente a tavola), manzo a denominazione di origine Kobe, sushi di ogni tipo e squisiti dessert, tutti serviti su antiche stoviglie giapponesi dipinte a mano.



Per una maggiore sensazione di pace e armonia,

la struttura non dispone di una connessione Internet

(e nessuno dice che gli sia mancata)

Per vivere una vera e genuina esperienza dell'antico Sol Levante e mimetizzarsi in un'atmosfera che sembra sospesa nel tempo da più di un millennio, l'hotel consiglia di indossare abiti tradizionali giapponesi.

A tutto ciò viene in aiuto anche, e soprattutto, il fatto che l'hotel non disponga di connessione internet, televisione e musica.




Vi lascio con un brevissimo video di 15 secondi




TI È PIACIUTO L'ARTICOLO?



SE VUOI RICEVERE UNA NOTIFICA OGNI NUOVO ARTICOLO REGISTRATI SUL SITO.

(Ogni lunedì un nuovo articolo)


CHE COS'È IL ''SICOMORO''?



(A cura di M.Matteo Gagliardi, Direttore del Centro Culturale Italia Giappone ''Sicomoro'' in Italia)





Recent Posts

See All