il sicomoro

chi siamo?

Siamo una famiglia italiana di Ascoli Piceno, ci siamo trasferiti in Giappone nel 2002 e durante i primi anni

abbiamo scoperto la grande passione che hanno i giapponesi per l’Italia.

 

Maurizio: insegnante e direttore del Centro Culturale Italia Kagawa “Sicomoro” in Giappone. 

 

Brunella: insegnante e responsabile corsi di cucina ed eventi.

 

Matteo: insegnante e direttore del Centro Culturale Italia Giappone “Sicomoro” in Europa, laureatosi inGiappone in Culture Management e Marketing. E’ consulente import-export per varie aziende italiane e giapponesi e dal 2012 traduttore giurato presso il  Consolato Italiano di Osaka.

 

Elisabetta: insegnante, laureatasi in Giappone in lingua e letteratura giapponese con specializzazione in insegnamento della lingua giapponese per stranieri.

 

Inoltre collaborano con noi diversi insegnanti sia italiani che giapponesi.

IMG_1160.JPG

come nasce il sicomoro?

Il Centro Culturale Italia Giappone ‘’Sicomoro’’ nasce nel 2006 a Takamatsu, una città di circa 420.000 abitanti,

situata nell’isola di Shikoku.

Il “Sicomoro” inizia con semplici lezioni di lingua italiana in casa e qualche incontro di ‘’salotto’’ italiano

parlando della nostra cultura.

In quegli anni era raro incontrare stranieri residenti in Giappone al di fuori di grandi metropoli come Tokyo e Osaka e molti giapponesi incuriositi hanno iniziato un passaparola naturale ma molto ‘’efficace’’.

In poco tempo la nostra famiglia era divenuta il centro dei discorsi quotidiani, non solo del nostro quartiere, ma anche di una gran parte della città. Matteo ed Elisabetta all’età di poco più di 10 anni, sono stati inseriti in una normale scuola giapponese, dove sono diventati in breve tempo “protagonisti” in un'ambiente per certi versi impreparato e sorpreso.

Tutti i rapporti nell'ambito scolastico hanno incrementato sia la curiosità che l’interesse, ma contemporaneamente anche qualche titubanza e il rifiuto di alcuni.

Abbiamo iniziato senza avere una conoscenza alcuna della lingua giapponese, ma grazie all’aiuto di molti amici giapponesi, il Sicomoro si e’ sviluppato e in pochi anni nasce, nel 2006, la sede principale a Takamatsu.

Questo primo grande passo ci ha concesso di avere una ‘’casa’’, un luogo dove poter invitare le persone, un luogo di incontri culturali, che in breve tempo ha iniziato a superare le nostre aspettative. I questi primi anni sono nate relazioni importanti, profonde che ci hanno incoraggiato e supportato soprattutto nei momenti di grande difficoltà.

relazioni e collaborazioni

Negli anni abbiamo allacciato collaborazioni e convenzioni con enti locali quali la Provincia di Kagawa, il Comune di Takamatsu, il Centro Culturale della televisione pubblica NHK, oltre a università e scuole di ogni ordine e grado. Proficuo, poi, il legame con il Consolato Italiano e l’istituto di cultura di Osaka.

Abbiamo partecipato all’EXPO di Milano e organizzato vari eventi culturali, musicali ed artistici, mostre e conferenze.

Ma non dimentichiamo da dove veniamo, non dimentichiamo chi ci ha aiutato. Il Sicomoro è l’albero di tutti coloro che passando “lasciano” e “prendono” qualcosa, 

IL SICOMORO È OGNUNO DI VOI.

Maurizio Gagliardi, Direttore Centro Culturale Italia Kagawa ''Sicomoro'', Giappone